PD Varese
PD Lombardia  PD Nazionale
 
 Camera dei Deputati
Deputati PD
 

Dopo il lunedì nero, il decreto sviluppo

Basta con lo strapotere della finanza, puntiamo sull'economia reale

Una giornata complessa, quella di ieri. Prodromo di quella di oggi, 24 luglio, in cui alla Camera ci stiamo occupando del decreto sviluppo, in un momento in cui l’economia italiana ha dimostrato, in un lunedì nero per piazza Affari, tutta la sua vulnerabilità.

Sul decreto sviluppo il governo ha posto la fiducia: il Pd sosterrà ancora una volta Monti, perché è necessario assumere i provvedimenti necessari a contrastare la crisi. La strada da seguire è una sola: sostenere l’economia reale.

Per questo, nei giorni scorsi, è arrivato il mio sostegno alla conclusione del contratto tra l’Alenia Aermacchi e Israele: una commessa come questa, al di là delle ideologie, è importante per mantenere vitale una parte fondamentale del tessuto produttivo della provincia di Varese, come quella ad altissimo contenuto tecnologico.

Il nemico numero uno, ora, deve essere solo la speculazione finanziaria, e le rendite che da questa derivano. Lì è necessario colpire. Perché lunedì come ieri non si devono più ripetere: ai cittadini interessa prima di tutto la possibilità di mantenere i propri risparmi e il proprio lavoro. Ecco perché è giusto sostenere quelle imprese che lottano per dare un valore aggiunto ai prodotti italiani, e per creare lavoro sul territorio.

Per farlo, la politica deve seguire le linee guida tracciate dalla relazione di Bersani dell’assemblea nazionale del Pd: la prospettiva da costruire è quella tra progressisti e moderati, che metta al centro il lavoro, l’integrazione politica dell’Europa e che metta finalmente le briglie allo strapotere della finanza.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna