PD Varese
PD Lombardia  PD Nazionale
 
 Camera dei Deputati
Deputati PD
 

Marantelli: "Non sono passato nelle fila renziane"

Caro Direttore, su La Prealpina di martedì 16 dicembre vengo indicato tra i quattro deputati che nella nostra Provincia sostengono Renzi. Abuso della Sua pazienza e di quella dei lettori per confermare quanto scritto con chiarezza ed evidenza, di cui La ringrazio, in un mio intervento da voi pubblicato una settimana prima. Non è vero che sono passato nelle fila renziane. Faccio parte, anzi sono stato tra i fondatori, dell'area di "Rifare l'Italia", una componente del PD i cui esponenti più noti sono il Ministro della Giustizia Andrea Orlando e il Presidente Matteo Orfini.

 

"Rifare l'Italia" e' nata per favorire un ricambio generazionale, facendo vivere nel PD i valori di uguaglianza, onesta', giustizia sociale, solidarietà, merito, propri della migliore sinistra riformista italiana. Abbiamo a suo tempo votato Bersani alle primarie, che ha vinto. Abbiamo votato alle ultime primarie Cuperlo, che ha perso. In modo lineare ho fatto la stessa cosa a livello provinciale, votando Luca Carignola. Di più. Recentemente questa componente, coordinata dal Sen. Verducci, mi ha chiesto di guidare il lavoro dei suoi eletti alla Camera.

Capisco possa sorprendere che deputati, in larghissima maggioranza giovani, abbiano avanzato tale proposta ad un politico di lungo corso che viene dalla gavetta. Ho però accettato, superando i non pochi dubbi che avevo. Questi i fatti. Finito un congresso, dall'esito chiaro almeno a livello nazionale, ciascuno deve lavorare, con le sue posizioni, per l'unità del partito. Tanto più di fronte a sfide micidiali come quelle della crescita e del lavoro. Un conto è il pluralismo, altro un'eterna e inconcludente discussione interna che appassiona solo gli addetti ai lavori.

Nel mio intervento, da Lei pubblicato lo scorso 9 dicembre, sostenevo, di fronte alla drammatica crisi economica e morale del Paese, l'esigenza di aiutare l'azione del Governo impegnato in riforme tanto complicate quanto necessarie a partire da quella costituzionale, e scongiurare drammatiche divisioni nel PD. Con ben altra autorevolezza e argomenti robusti il Presidente Giorgio Napolitano, verso il quale nutro affetto, ammirazione e gratitudine profonde, mi sembra abbia sostenuto, nel suo discorso di auguri alle Autorità dello Stato, le stesse tesi. La ringrazio di cuore per l'attenzione con la quale La Prealpina segue da sempre il mio impegno politico ed istituzionale.

On. Daniele Marantelli

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna