PD Varese
PD Lombardia  PD Nazionale
 
 Camera dei Deputati
Deputati PD
 

RadioNews: "lavoro e sviluppo le priorità"

Al centro del dibattito parlamentare della settimana, la legge anticorruzione, approvata nonostante le resistenze del Pdl. "Avremmo potuto fare di più - dice il deputato Pd Daniele Marantelli - ad esempio reintroducendo il reato di falso in bilancio, ma sarà realisticamente possibile solo se Bersani vincerà le primarie e poi il centrosinistra le elezioni. Con questa maggioranza è impossibile".

Leggi tutto: RadioNews: "lavoro e sviluppo le priorità"

La Prealpina: "Chi ha ucciso la provincia?"

La Prealpina intervista alcuni esponenti politici legati a Varese sulla riforma delle province, che ha visto la "retrocessione" della città giardino, unita a Lecco e Como, con quest'ultima come capoluogo.

Leggi tutto: La Prealpina: "Chi ha ucciso la provincia?"

La Provincia di Varese: "Centrosinistra pronto alla lotta. "Ma la Lega..." "

Daniele Marantelli intervistato da Marco Tavazzi su La Provincia di Varese del 2 novembre 2012. Tema scottante: l'abolizione della provincia di Varese, nel riordino voluto dal Governo Monti riassorbita in una macro area con Como e Lecco.

"Non bisogna giocare in difesa, ma all'attacco - dice Marantelli - Dobbiamo sfidare il Governo sui temi fondamentali della riorganizzazione della pubblica amministrazione. Presenterò interrogazioni su come vogliano riorganizzare le Questure, le Prefetture e l'Inps sul territorio, tenendo conto che occorre far nascere una provincia multipolare. E soprattutto chiederò come intendano superare i problemi viabilistici dell'accorpamento Varese-Como-Lecco".

Leggi tutto: La Provincia di Varese: "Centrosinistra pronto alla lotta. "Ma la Lega..." "

Tele 7 laghi, Marantelli: "primarie anche per la Lombardia"

La Lombardia al centro di un ciclone giudiziario. Secondo Marantelli "è necessario voltare pagina quanto prima". E promette che il Pd si presentarà "con un patto civico, che rappresenti il centro sinistra e che scelga il candidato presidente con le primarie".
A livello nazionale, il Governo Monti è riuscito a risollevare il Paese dal aratro, ma c'è ancora molto da fare: "è necessario ripartire - dice Marantelli - mettendo al primo posto l'economia reale. Con Bersani sarà possibile".

Leggi tutto: Tele 7 laghi, Marantelli: "primarie anche per la Lombardia"

Prealpina, Marantelli: nelle città "servono nuove forme di integrazione"

La Prealpina racconta la domenica del Pd varesino: a San Fermo, uno dei quartieri più difficili di Varese, per incontrare le persone e conoscere meglio le realtà delle zone più nascoste della città. Un'iniziativa, quella dell'incontro del gruppo consiliare Pd con i quartieri di Varese, che prosegue da circa un anno. San Fermo è un quartiere popolare, che durante il '900 è cresciuto con l'immigrazione degli Italiani che dal sud arrivavano a Varese in cerca di lavoro. Oggi affronta le nuove immigrazioni, e ha bisogno di nuove forme di integrazione.

Per Daniele Marantelli, presente domenica a San Fermo, questa è "la strada che i partiti popolari devono percorrere per restituire sperannza: il dialogo tra cittadini e politica deve tornare alle sue radici e ricostruire il dialogo. Un dialogo che, per il Pd, non si è mai interrotto".

Leggi l'articolo

RadioNews: "Lombardia, è ora di cambiare registro"

A Radio News, il deputato Pd Daniele Marantelli parla di Lombardia: "chi si sorprende dei casi di corruzione in Regione vive sulla luna, oppure è in malafede - dice Marantelli -  dagli anni 2000 ci sono stati episodi di malcostume e corruzione nell'ambito della formazione professionale o della sanità, con arresto di esponenti della giunta, da Prosperini a Nicoli Cristiani.

Leggi tutto: RadioNews: "Lombardia, è ora di cambiare registro"

Frontalieri: dal Governo risposte insoddisfacenti

“La risposta del Governo alle nostre interrogazioni urgenti, per voce del Viceministro Michel Martone, è stata purtroppo del tutto insoddisfacente”. È questo il deciso commento dei deputati del Partito Democratico Daniele Marantelli, Chiara Braga, Franco Narducci e Lucia Codurelli, insieme a Nicola Molteni della Lega Nord, che in materia di trattamento speciale di disoccupazione dei lavoratori frontalieri italiani in Svizzera, avevano presentato nei giorni scorsi specifiche interrogazioni al ministro del Lavoro. Intervenendo sull’ordine dei lavori Marantelli e Narducci hanno invitato la Commissione lavoro a far valere le proprie prerogative, poiché il Parlamento è al di sopra dell’INPS, e non viceversa, e non può rendersi complice di una espropriazione indebita ai danni dei lavoratori e delle lavoratrici frontalieri.

“Evidentemente – osservano i parlamentari - al Governo non è ancora sufficientemente chiaro che il modo di procedere dell'INPS risulta in netta violazione di una legge pienamente vigente dello Stato italiano, la legge 147/97, in materia di indennità di disoccupazione per i lavoratori frontalieri, che non è stata abrogata da nessun accordo comunitario e che, al contrario, è oggetto di modifiche migliorative in sede parlamentare”.


Leggi tutto: Frontalieri: dal Governo risposte insoddisfacenti

Prealpina: "Pd, 5 anni di travaglio. Marantelli: ora ci siamo"

Lunga intervista del quotidiano La Prealpina a Daniele Marantelli, domenica 14 ottobre 2010, a firma di Federico Bianchessi. Al centro, il ruolo del Pd in un momento storico a dir poco delicato. Le primarie possono essere uno spartiacque decisivo per il futuro del Paese.

I due candidati espressi dal Pd, secondo Marantelli, hanno differenze fondamentali. "Renzi è espressione della cultura degli anni Ottanta, quella che ci ha messo nei guai. Bersani, di contro, è espressione di competenza, umanità e capacità di cambiare". L'ha già dimostrato quando era ministro, eliminando le spese di ricarica dei telefonini, le spese notarili per i motocicli e quelle per la portabilità dei mutui.

Leggi tutto: Prealpina: "Pd, 5 anni di travaglio. Marantelli: ora ci siamo"

RadioNews: "Formigoni, un sistema di potere al tramonto"

"Alla notizia dell'arresto di Zambetti ho visto troppe reazioni ipocrite - dice Daniele Marantelli, deputato Pd - Due anni fa, dopo visita al carcere varesino dei Miogni, in un'intervista ho chiesto quale legame ci fosse tra una parte precisa della politica in Lombardia e la criminalità organizzata. Ora abbiamo la dimostrazione".
Per Marantelli, la Lega è subalterna al sistema di potere di Formigoni, "che da anni ha esaurito ogni spinta positiva". Corruzione e malcostume fanno parte da sempre di questo sistema, come hanno dimostrato le numerose vicende in ambiti come formazione professionale, sanità, appalti, rifiuti. Ora anche il rapporto con la criminalità organizzata sta emergendo.
"E' il momento di porre fine ad un'esperienza che non rende giustizia alla ricchezza non solo economica della Lombardia, locomotiva d'Italia - dice Marantelli - Anche la Lega Nord dimostra di essere alla mercè di questo sistema di potere. Tutte le sue promesse di cambiamento etico sono lettera morta. Il Pd fa bene ad alzare il livello della denuncia di questo atteggiamento irresponsabile - conclude Marantelli - perchè la conferenza stampa di ieri di Formigoni, Alfano e Maroni è stata imbarazzante per la comunità lombarda, che è sempre stato un esempio per il Paese".